Sassuolo – Udinese finisce a reti inviolate

sassuolo-udinese

L’Udinese riesce a fermare il miglior attacco della serie A ma rimane ancora in piena zona retrocessione. Per il Sassuolo un punto amaro in una partita senza slanci

Sassuolo

In questa stagione non si era ancora vista una partita così scarna di occasioni. La partita finisce con 0 gol e pochissime azioni pericolose.
La squadra del tecnico De Zerbi sciupa l’occasione di porsi momentaneamente in vetta alla classifica davanti al Milan. Quella giocata al Mapei Stadium di Reggio Emilia è stata una partita senza particolari slanci, anche a causa di due squadre sbiadite. I neroverdi, con il migliore attacco della Serie A, recuperano i loro centravanti titolari ma non riescono ad andare in rete. È il Sassuolo a fare la partita con il solito possesso palla che ha beffato anche il Napoli. Ma la squadra brillante del San Paolo sembra aver perso brio tra le mura amiche. Davvero poco per gli emiliani che non riescono a creare occasioni degne di nota. L’Udinese risulta essere ancora un osso duro per De Zerbi che in otto di Serie A non è mai riuscito a battere la squadra friulana.

Udinese

Gli uomini di Gotti riescono, per la quarta partita consecutiva, a mantenere l’inviolabilità della propria porta in trasferta contro il Sassuolo. Il Mapei Stadium sembra esser quasi garanzia di punti per gli uomini di Gotti che, barricati in difesa, contengono i flebili tentativi degli avversari. I bianconeri riescono a tenere per tutta la durata del match, ma il punto che ottengono non li smuove dal penultimo posto in classifica generale. È una squadra sicuramente in difficoltà, una squadra che non sa ancora vincere e ancor meno segnare: la classifica dei gol siglati li vede addirittura in ultima posizione con soli 6 gol fatti. La posizione del tecnico inizia a vacillare, ma i giocatori a fine partita esprimono, ai microfoni della stampa, la loro stima per l’allenatore.