Per la prima volta una concreta apertura alle opposizioni

prossimo-DPCM

Prossimo DPCM

Al netto dello snocciolare numeri, statistiche e confronti, appare – da quanto sta riferendo il Presidente del Consiglio dei  Ministri alla Camera dei Deputati Deputati – come la situazione pandemica  in peggioramento, spinga il Governo a chiedere la partecipazione delle forze di opposizione.

Lo aveva auspicato, da tempo, il Presidente della Repubblica e la sensazione dell’apertura sembra evidente.

Lo scenario è particolarmente complicato e l’eventuale partecipazione della sanità militare non si esclude. Inoltre, la tenuta dei servizi per diverse regioni è critica.
RT nazionale è ad 1,7; le terapie intensive sono a serio rischio. Sono urgenti ulteriori, stringenti, misure per arginare le varie emergenze nazionali considerando, però, i 21 parametri su cui adesso si basano interventi più mirati,  rispetto allo scorso marzo quando tutti dovemmo  chiuderci nelle nostre case.

Il prossimo DPCM contemplerá tre aree, in ciascuna delle quali – con Ordinanza del Ministero della Salute – si provvederà a diramare quanto osservare. Chiusure, riduzioni e limiti di spostamento, saranno inevitabili. Si terrà, comunque, conto delle varie istanze che verranno rappresentate.
Come sempre, in attesa delle evoluzioni della giornata,  auguri a noi.

error: Il contenuto è protetto da Copyright