La principessa Mako sposerá il borghese Kei: “Vivranno per sempre felici e contenti?”

principessa-Mako

La principessa Mako di Akishino potrà finalmente sposare l’amore della sua vita il prossimo 2021. La famiglia reale acconsente al matrimonio tra i due giovani ragazzi, ma i malumori non mancano

La principessa Mako sceglie l’amore

Una sera di dicembre del 2013, Kei Kamuro trova il coraggio di chiedere alla bella principessa del Giappone di sposarlo. Mako, senza esitare neanche un attimo, fa echeggiare il suo si. La principessa Akishino è pronta a rinunciare ad ogni ricchezza e titolo nobiliare per il giovane rampollo borghese: “Siamo insostituibili l’uno per l’altra, abbiamo capito che possiamo fidarci dei nostri sentimenti in tempi felici e infelici. Perciò il matrimonio è la scelta necessaria per godere dei nostri sentimenti e proteggerliAnche se sappiamo che alcuni si oppongono”.

La principessa Mako: una donna anticonformista dalla nascita

La principessa Mako nacque a Tokyo il 23 ottobre del 1991. Primogenita della famiglia reale di Akishino, non ha diritto alla successione al trono imperiale perché di sesso femminile. Si dedica a numerose attività artistiche, laureandosi in beni culturali  presso l’Università Internazionale Cristiana di Mitaka. A circa 18 anni si candida, in segreto, come volontaria a Tohoku per aiutare le popolazioni colpite dal terremoto. Oggi riveste la carica di ricercatrice al  museo dell’Università Imperiale di Tokyo.

Tutti amano la principessa Mako

La notorietà della principessa Mako, inizia nel 2004 quando le sue foto in divisa scolastica attraversano tutto il Giappone con più di 340 000 visualizzazioni e 86 000 commenti divenendo  virali. Il clamore di tale fenomeno, consiste nella mancanza di commenti negativi sul numero totale dei messaggi raccolti. Si ipotizza ad un certo favoritismo del popolo giapponese nel volere Mako come futura regnante del Paese, piuttosto che suo padre. Le antiche usanze, però, non lo permettono sebbene la popolazione si aspetta un aggiornamento legislativo a riguardo.

La casata Akishino in lotta contro la decisione della principessa Mako

Kei Kamuro, avvocato di professione, non viene accolto con entusiasmo dalla famiglia di Mako. Nel codice reale, non è previsto la possibilità di congiunti che non siano parte di famiglie nobili o per lo meno vicini alla corona. Un ostacolo che sembrerebbe superabile se si considera l’impossibilità della principessa Mako di regnare. Il problema sorge riguardo alla famiglia di Kei. La madre del rampollo riversa in gravi debiti finanziari con l’ex fidanzato. Avrebbe chiesto in prestito delle cospicue somme di danaro per garantire a Kei una rispettabile educazione scolastica. Solo a debito saldato, la casata di Akishino concederà al giovane rampollo la mano di Mako.

La principessa Mako non resiste al “sorriso  luminoso”

La principessa Mako, ha conosciuto il suo principe azzurro all’International Christian University di Tokyo, nel 2012. Kei è stato il suo compagno di studi e un amico fedele. Nonostante i lunghi kilometri che li separano, il loro amore continua a sopravvivere. Infatti, Mako è rimasta in patria dopo il titolo di ricercatrice, mentre il suo amato continua la specialistica di avvocatura presso gli Stati Uniti. Esattamente come nelle favole, nei momenti di gioia e di tristezza il loro amore continua ad ardere.
La stessa principessa ha dichiarato che non c’è modo che lei possa resistere alla bellezza del sorriso luminoso di Kei,  proprio come il primo giorno quando i loro sguardi si incrociarono. Ed è proprio questa grande sinergia di anime che sembrerebbe aver colpito il principe Akishino a dare il consenso alle future nozze. “La Costituzione dice che il matrimonio deve basarsi unicamente sul mutuo consenso dei due partner. Se è questo che vogliono veramente, penso sia qualcosa che devo rispettare in quanto genitore”. Un sì da padre, piuttosto che da reale, ma una speranza per i due amanti di coronare il loro sogno.

error: Il contenuto è protetto da Copyright