Monday Night di Premier League: decima giornata

Leicester-Fulham e West Ham-Aston Villa le premesse:

Il Monday Night di Premier League è sempre molto atteso, sia dagli inglesi che da tutti gli appassionati di questo magnifico sport. Quest’oggi ci offre per chiudere la decima giornata due partite che sulla carta non sono dei veri e propri big match ma hanno tanto da offrire. I Foxes vogliono vincere per agganciare la vetta della classifica, il Fulham vuole riemergere dalle sabbie mobili della zona retrocessione. Il match notturno vede due squadre che al momento si trovano in una zona medio alta di classifica, ma che puntano ad entrare in zona Europa. Entrambe cercheranno di vincere.

Il pre-Monday Night di Premier League

Il pre-Monday Night si apre con Leicester-Fulham. I padroni di casa partono fortissimo. Al 18’ Tielemans colpisce il palo con un sinistro da fuori, sulla ribatutta c’è Fofana che solo davanti al portiere colpisce la traversa. Al 26’ Vardy con un colpo di tacco sfiora il goal. Ma gli ospiti passano in vantaggio al 29’ di contropiede con Lookman che realizza. Al 37’ il Var assegna un rigore al Fulham che Cavaleiro segna. A sorpresa il punteggio all’intervallo è di 0-2. Nel secondo tempo il Leicester tenta di riaprire la partita, ma rischia il tracollo con Lookman che però centra il portiere. Il Leicester all’85’ si rimette in gara con la rete di Barnes che sfrutta una sponda di Vardy. Ci provano i padroni di casa che rischiano di subire goal al 95’ ancora in contropiede con Aina. A sorpresa vince il Fulham ed esce dalla zona retrocessione.

Monday Night: The End

Il match che chiude la giornata di Premier League è quello tra West Ham e Aston Villa. Una partita subito pimpante poiché al 2′ i padroni di casa la sbloccano. Sugli sviluppi di un corner infatti Angelo Ogbonna realizza di testa la rete del momentaneo vantaggio. La risposta degli ospiti arriva al 25’ con una conclusione dal limite di Grealish. L’Aston Villa attacca e va vicina al goal al 37’ con Watkins che spedisce a lato. Si va al riposo sull’1-1. Come nel primo tempo basta un minuto e il West Ham passa in vantaggio, ancora di testa stavolta con Bowen. Gli ospiti ci provano ma senza fortuna: al 64’ un miracolo di Fabianski nega il goal a Trezeguet; al 74’ Watkins colpisce la traversa su calcio di rigore. Al 92’ il Var annulla il goal del pareggio a Watkins per fuorigioco durante l’azione. Finisce 2-1.

Il Monday Night di Premier League si conferma imprevedibile

Anche questa volta il Monday Night si conferma imprevedibile. La sconfitta del Leicester alla vigilia era qualcosa di impensabile visto lo scarso rendimento del Fulham. Il West Ham riesce invece a spuntarla, anche con un po’ di fortuna che non guasta mai, e si candida per un posto in Europa. L’Aston Villa dovrà invece ripartire dalla comunque buona prestazione e non demoralizzarsi perché se continua così, l’obiettivo coppe europee non è irragiungibile.

error: Il contenuto è protetto da Copyright