Milan-Roma: un pareggio con sei reti

milan-roma-una-pareggio-con-sei-reti

Partita spenta a San Siro. Gli errori arbitrali luccicano e si arriva ad un pareggio tra Milan e Roma

Pareggio tra Milan e Roma: il match giocato a San Siro tra il team meneghino e i giallorossi, finisce infatti in parità. Il Milan di Pioli, ferma la sua serie di vittorie in questo campionato di calcio 2020 e conclude con un punto la sua quinta giornata.
La squadra capitolina riesce a pareggiare dopo essere passata per ben tre volte in svantaggio.

La partita

Dopo appena due minuti dal fischio di inizio, è il solito Ibrahimovic ad aprire le marcature, insaccando alle spalle del portiere Mirante su cross di Leao dalla sinistra. L’esordiente Tătărușanu, tra i pali del Milan, però non appare impeccabile sull’azione di calcio d’angolo che porta al pareggio di Dzeko. Poche le azioni pericolose da entrambe le parti, il primo tempo finisce in parità.
Il secondo tempo inizia con la rete del Milan che si porta sul 2-1 con Saelemaekers servito ancora da un perfetto assist dalla sinistra di Leao.
Il pareggio per la squadra di Fonseca, arriva con un tiro dal dischetto di Veretout. Ancora grazie ad un tiro dal dischetto, il Milan riesce ad andare sul 3-2 e alla fine ci pensa Kumbulla a siglare il definitivo pareggio.

Partita fiacca, arbitraggio scadente

Entrambe le squadre, nonostante i sei gol segnati, non brillano.
Molto probabilmente, i ritmi blandi dei novanta minuti sono conseguenza delle fatiche di coppa di giovedì. Le squadre si equivalgono nel campo e per questo il pareggio, alla fine, sembra essere il punteggio più giusto.
Al di là delle analisi tecniche e tattiche delle due squadre, gli episodi che meritano una particolare riflessione sono le assegnazioni dei due rigori.
Il primo, assegnato alla Roma, viene a seguito di un fallo in area fischiato da Giacomelli a Bennacer. Il centrocampista del Milan però, sembra aver subito il fallo più che averlo commesso. Una manciata di minuti più tardi, è ancora il direttore di gara a fischiare un più che dubbio fallo di Mancini su Çalhanoğlu che porta sul 3 a 2 il Milan, prima del pareggio finale.

Arbitro e Var i peggiori: pareggio tra Milan e Roma

Nonostante Giacomelli di Trieste non sia stato nella sua serata migliore, il Var non lo ha certamente aiutato, tanto da contribuire al pareggio tra Milan e Roma. Poco comprensibili sono state le scelte del direttore di gara, ma ancora di più lo sono state quelle degli arbitri della sala Var che non solo non correggono Giacomelli, ma non lo richiamano nemmeno al monitor. Vero è che in caso di episodi controversi si tende (per scelta dell’AIA) a dare priorità all’arbitro di campo. I rigori chiamati ieri sera sono però tutt’altro che dubbi e la certezza della loro negazione, sarebbe dovuta venire dalla tecnologia, la quale è stata poco o male utilizzata. Nonostante gli errori si siano alla fine equivalsi, le scelte di Giacomelli e le (non) scelte degli arbitri del Var, sono andate a discapito dello spettacolo del match; ma ancora di più rappresentano un danno per la classe arbitrarle stessa.