Questo Natale ti regalo una poesia (espressa)

Luca-Gamberini

Luca Gamberini, il poeta bolognese, ha dato vita ad un’iniziativa del tutto originale: scriverà 100 poesie espresse da regalare a Natale

Qual è il regalo più originale che si può fare a Natale a qualcuno a cui teniamo molto? Una poesia espressa. Si, espressa, come il caffè, che è pronto in pochi minuti. No, non dobbiamo metterci a scrivere poesie di nostro pugno, per fortuna c’è chi ci aiuta: Luca Gamberini.

Chi è Luca Gamberini

Luca Gamberini è un poeta contemporaneo, nel vero senso della parola. Figlio del suo tempo, utilizza tutti gli strumenti della modernità (anche i social) affinché la poesia, la sua poesia, possa raggiungere tutti.
È nato a Bologna e questo ce lo testimoniano i suoi versi d’amore per la città, che la vestono di freschezza, di tradizione e di semplicità; scrive con la sua fedele Olivetti Lettera 22, che rende la sua scrittura ancora più riconoscibile. È proprio il poeta che, raccontandosi, ha scritto:

Amo raccontare la vita che mi scorre intorno. Ho cercato di farlo in modi diversi. Ho provato con la pittura a olio, con la fotografia e sin da ragazzino o quasi con la poesia. È stato un amore non subito compreso ma che ho lasciato si sviluppasse da sé.

100 poesie espresse come regalo di Natale

Ieri ha avuto un’altra idea originale. Siamo prossimi a Natale e le idee per i regali da fare diventano sempre meno brillanti; questo periodo, poi, è stato perfetto più per meditare, che per agire (visto che nessuno è potuto uscire di casa). Proprio i presupposti giusti per dar voce alla poesia.

Luca Gamberini scriverà 100 poesie a chiunque (da tutta Italia) glielo chieda dal 15 Dicembre fino a Domenica 20, poi lui penserà a tutto il resto: affrancatura, busta ed inviarle all’indirizzo corretto. Ciò che chiede è solo un gesto di altrettanta bontà: una donazione di almeno 10 Euro alla Fondazione Policlinico Sant’Orsola di Bologna. Lo comunica così sul suo profilo Facebook, dimostrandoci, con le sagge parole di chi le sceglie con cura, che a Natale un sorriso vale doppio e che quindi ciò che la busta contiene, è proprio un sorriso in poesia. L’indirizzo mail per poter scrivere al poeta è- perfettamente coerente con ciò detto- centosorrisi@lucagamberini.it.

Non è la prima volta che il poeta ci dedica poesie

Questa non è l’unica volta che Luca scrive poesie solo per noi: proprio a San Valentino di quest’anno, prima dello scoppio della pandemia, ha scritto poesie per chiunque si fosse seduto di fronte a lui alla fermata Tper di via Rizzoli, a Bologna. Gli bastavano solo due domande: “come ti chiami e qual è la tua canzone preferita”; poi cominciava a tradurre in versi poetici le sensazioni del momento, battuti a macchina, come sempre.

Anche a Natale farà lo stesso, perché al contrario di tutti noi, la poesia quest’anno sarà l’unica ad avere la possibilità di spostarsi ed entrare nelle case di tutta Italia. Un privilegio che le è stato concesso grazie all’idea di Luca.

Poesia come rivoluzione

Come si fa a non avvertire la potenza rivoluzionaria della poesia in questo gesto? Rivoluzionaria, si ,perché essa, agendo in silenzio, stravolge i sentimenti di tutti quando viene letta. Sono insite in sé la sensibilità, la gentilezza e la profondità. E regalare una poesia significa tutto questo, grazie al contributo del nostro poeta. Per Luca la poesia è inclusione, per lui non c’è niente di più tangibile di pochi versi che però comunicano tutto.

A Natale, quest’anno, si regalano sentimenti espressi in poesia, basta lasciarsi aiutare dal nostro poeta bolognese e donare alla Fondazione Policlinico Sant’Orsola per ricambiare un gesto semplice, ma potente.
A Natale, quest’anno, sorridiamo il doppio.