Le metodologie di allenamento per il settore giovanile

metodologie-allenamento-piu-utilizzate-attivita-di-base-al-giorno-oggi

Un’analisi dei metodi allenanti più utilizzati nel settore della scuola calcio

Risulta importante definire quali sono le metodologie di allenamento più utilizzate nel settore giovanile: ne esistono tantissime, ognuna differente dalle altre, ma tutte accomunate dallo stesso obiettivo, ovvero la crescita strutturata del giovane atleta, sotto ogni aspetto, tecnico, tattico ed emotivo.

Nel corso degli anni si sono sviluppate numerose metodologie di allenamento per la crescita evolutiva e la formazione del giovane calciatore.

Le tre metodologie più utilizzate per allenare il settore giovanile

Introduciamo tre metodologie ritenute fra le più soddisfacenti nel mondo del settore giovanile:

  1. Coerver Coaching
  2. Metodo Integrato
  3. Periodizzazione Tattica

Coerver Coaching

Questo metodo nasce intorno agli anni 70, da Wiel Coerver, allenatore olandese, pioniere del settore giovanile.

Nella sostanza questo metodo getta le fondamenta sul concetto di “uno contro uno”.

La schematizzazione che meglio rappresenta la progressione didattica dell’atleta tramite questo metodo è la piramide, che in tal caso è chiamata “piramide di apprendimento del giovane calciatore”.

La piramide di apprendimento è caratterizzata da sei fasi:

  1. Controllo e dominio del pallone;
  2. Trasmissione e ricezione della palla;
  3. 1 vs 1;
  4. Velocità;
  5. Finalizzazione;
  6. Attacco e gioco di squadra; 

Gli obiettivi del Coerver Coaching sono lo sviluppo e consolidamento delle capacità coordinative di base con e senza palla, sviluppo della lateralità, miglioramento della tecnica di gioco individuale e di squadra ed infine la flessibilità articolare.

Metodo Integrato

Il metodo integrato si basa sulla pratica dello sport specifico.

Le abilità tecnico-tattiche, fisiche, psicologiche e visive risultano strettamente legate e correlate.

Questo metodo si dice integrato perché lo sviluppo delle esercitazioni avviene secondo l’integrazione di più concetti  e obiettivi all’interno dello stesso esercizio, a differenza di altri metodi più specifici.

Questo metodo prevede l’utilizzo di esercizi per il possesso palla o giochi di posizione, per incrementare la tecnica, oltre che una determinata fase di gioco.

Si pensa che la simulazione e ripetitività di determinate situazioni di gioco sia una tecnica utile per l’apprendimento dell’atleta.

L’allenamento integrato utilizza compiti motori comprendenti i quattro elementi fondamentali per la formazione del giocatore:

  1. Tecnica;
  2. Tattica;
  3. Cognitività;
  4. Fisicità;

Nello sport del calcio vince chi “arriva prima sul pallone” non chi ha più forza fisica e per questo nel settore giovanile bisogna migliorare la velocità di pensiero, trasformazione ed esecuzione.

Il metodo integrato prevede esercitazioni strutturate con l’utilizzo del pallone, in grado di allenare le quattro componenti elencate, contemporaneamente.

Metodo della Periodizzazione Tattica

Questa metodologia nasce nelle Università portoghesi e fra i maggiori esponenti della sua diffusione troviamo Mourinho e Villas Boas.

Anche qui si tratta di un metodo integrato, in cui la componente principale è quella tattica.

L’allenatore programma la stagione a lungo termine tramite macro-cicli e i meso-cicli.

La programmazione dell’allenamento avviene in funzione di un modello di gioco che l’istruttore vorrebbe creare o alle situazioni di gioco che si possono verificare nel corso delle varie gare.

Questa è la metodologia di allenamento che più si avvicina a quelle utilizzate nel calcio professionistico.

Per periodizzazione si intende l’organizzazione e pianificazione annuale dell’allenamento.

Il punto della situazione

Nonostante queste tre metodologie siano molto utilizzate ad oggi, risultano ancora in continuo aggiornamento.

Esistono tantissime metodologie allenanti per il settore giovanile, oltre le tre elencate, anche se quelle discusse risultano le più efficienti al giorno d’oggi.

error: Il contenuto è protetto da Copyright