La storia di Clara: “se dovete farvi ammazzare mettetevi a favore di telecamera”

La storia di Clara durante il programma Chi l’ha visto alza un’importante denuncia proprio a ridosso della festa delle donne

“se dovete farvi ammazzare mettetevi a favore di telecamera”

Subito dopo il servizio dove si parlava della storia di Clara, questa è stata la frase detta dalla presentatrice del programma, Federica Sciarelli, che ha fatto accapponare la pelle a mezza Italia.

In Italia sono sempre di più le donne che subiscono violenze e che vengono uccise, e purtroppo le leggi non aiutano arrivando sempre più spesso in modo estremamente tardivo.

La storia di Clara

A scatenare questa frase la triste storia di Clara Ceccarelli, una commerciante di 69 anni uccisa dall’ ex Renato Scapusi.

Renato, oltre ad essere il compagno di Clara era anche stato per un periodo un suo dipendente, o meglio dopo che Clara aveva avuto un incidente, lui si era occupato del negozio mentre lei era a casa; tornado dal periodo di malattia però lei aveva trovato un importante ammanco alle casse. Probabilmente proprio la mancanza di denaro dalle casse fu la goccia che fece traboccare il vaso.

La persecuzione

Dopo essersi lasciati però, a detta dei vicini commercianti, inizia la vera e propria persecuzione. A testimoniare tutto questo anche una denuncia che viene fatta contro ignoti, perché non ci sono telecamere che possono testimoniare la persecuzione di Clara, lei pur sapendo con certezza chi era il colpevole non lo aveva mai colto “con le mani nel sacco”, preferendo non testimoniare il falso.

Tutti nella zona del negozio sapevano quello che accadeva: dispetti nel negozio, lettere, minacce e telefonate a tutte le ore. Anche l’anziano padre conferma che la perseguitava anche a casa. Renato era un uomo senza impegni, se non il gioco d’azzardo.

La consapevolezza della morte

Clara, con sconforto e consapevolezza, due settimane prima della morte aveva detto al commesso del suo negozio che si andava a pagare il funerale, per evitare di pesare sull’anziano padre e sul figlio.

Si muore ancora, e si muore anche se si denuncia!

Alla fine Renato l’ha uccisa con più di 100 coltellate proprio nel suo negozio. Fortunatamente è stato arrestato.

La denuncia

Quando Clara fece la denuncia, l’ex era stato pure ripreso dalle telecamere di una vicina, ma al momento della revisione da parte della polizia il video si era cancellato; proprio per questo è partita la frase della presentatrice che smuove le coscienze.

Inevitabile il quesito: se in Italia si denunciano degli abusi, siamo davvero tutelati? Come possiamo difenderci?

Il popolo del web intanto si scatena

“Grazie Sciary per raccogliere in poche parole quanto possiamo essere incazzate noi donne per non essere ascoltate.”
@VperVeronique

Federica Sciarelli: “Se dovete farvi ammazzare mettetevi a favore di telecamera”. La denuncia di Clara Ceccarelli, uccisa dall’ex compagno, archiviata perché non c’erano più le immagini che provavano le sue persecuzioni.
Roberta Bruzzone Psicologa e Criminologa

error: Il contenuto è protetto da Copyright