Italia femminile di calcio: il pass dell’Europeo passa attraverso Israele

italia-femminile-euro

L’Italia femminile Euro 2022 in sfida con Israele

Torna l’Italia femminile di calcio, oggi 24 febbraio, alle ore 17.30, all’Artemio Franchi di Firenze per sfidare la nazionale israeliana e strappare il pass per Euro 2022. È l’ultima sfida del girone dopo un lungo stop che vede le azzurre rientrare quasi a bottino pieno nelle lotte di qualificazione. Sette vittorie, un pareggio e una sconfitta nelle ultime nove gare. L’Italia, ora seconda nel girone e dietro solo alla favorita Danimarca, punta a mantenere lo stato di seconda e di qualificarsi tra le tre migliori non prime.

Cosa serve per la qualificazione Italia femminile Euro 2022?

Basterà ottenere una vittoria quasi schiacciante contro Israele (almeno due gol) per giocarsi l’europeo in Inghilterra. L’europeo avrebbe dovuto tenersi nel 2021, ma per evidenti problemi di possibile accavallamento con altre competizioni, come le Olimpiadi e il campionato Europeo di calcio maschile, è stato poi rimandato mantenendo l’Inghilterra paese ospitante.

Dopo il sogno in Francia, un’altra sfida

L’Italia femminile dopo il trionfo alla qualificazione ai mondiali 2019 in Francia (qualificazione insperata ai quarti di finale con vittoria su Australia, Giamaica e Cina), si ripresenta al Franchi con un nuovo assetto per partecipare alla massima competizione europea. Ripropone alcune giocatrici già note come Galli, Giugliano, Girelli, Bonansea (autrice del famoso gol al 90 esimo contro l’Australia), Giacinti e aggiunge volti nuovi ai diversi reparti per tentare l’impresa.
A centrocampo Caruso e Prugna. Dietro si rivede Salvai e alla sua prima esperienza azzurra Di Guglielmo, difensore dell’Empoli. L’obiettivo della squadra di Milena Bertolini non è soltanto battere Israele, ma rispolverare il vecchio gioco italiano fatto di accelerazioni e cambi di gioco con la regia di Giugliano. Generalmente l’Italia adotta il 4-4-2 rifacendosi alle spinte degli esterni di difesa Bartoli e Guagni. Lei sfortunatamente assente a questo giro, ma rimpiazzata dall’ottima Boattin.

Tornare a parlare di calcio femminile e di sport

In questa gara bisogna intascare la qualificazione e far parlare nuovamente di calcio femminile che fino ad oggi continua attraverso le squadre di club. Il campionato di serie A femminile vede scontrarsi 12 squadre, per ora testa a testa tra Milan e Juve. Quella di oggi 24 febbraio, è un’ottima occasione per rivedere giocare la nazionale femminile e tornare a interessarsi ad uno degli sport più amati.

Photocredits: @NazionaleFemminilediCalcio