Calabria, ecco (forse) il definitivo commissario della tua sanità

guido-longo-giuseppe-conte-calabria

Guido Longo è il nuovo Commissario della Sanità calabrese

Nominato il nuovo Commissario della Sanità calabrese: è Guido Longo, ex questore di Caserta e Palermo, soprannominato il super poliziotto.

Sessantasettenne originario di Catania, Longo ha lavorato per 40 anni come amministratore dell’Interno; ha inoltre ricoperto alte cariche come quella di Prefetto e Questore. A differenza dei predecessori lampo Zuccatelli e Gaudio ha accettato con gioia l’incarico di far rientrare nei tempi la regione che per disattenzioni e menefreghismi individuali ora si trova in estremo ritardo rispetto alle altre regioni.

“Accetto l’incarico per amore verso la Calabria, è qui che mi sono formato per il percorso come funzionario in polizia. Devo istituzionalmente molto anche al Governo che mi ha scelto per ricoprire questo ruolo.”

Le prime dichiarazioni di Guido Longo come Commissario della Sanità calabrese

Dichiarazioni completamente differenti da quelle di Gaudio al momento della sua uscita, che dichiarava come principale motivo della rinuncia all’incarico il fatto che la moglie non volesse trasferirsi a Catanzaro.

Insomma, un cambio di rotta deciso – almeno per ora – rispetto ai predecessori.

La nomina annunciata da un tweet di Conte

La riunione del Consiglio dei Ministri è stata una riunione lampo, durata il tempo della nomina. Al termine di questa l’annuncio del Premier Giuseppe Conte arriva puntuale dal suo profilo Twitter:

“Il nuovo Commissario per la Sanità calabrese è il prefetto Guido Longo. Un uomo delle istituzioni, che ha già operato in Calabria, sempre a difesa della legalità.”

Giuseppe Conte sul suo profilo Twitter

L’entusiasmo – almeno nelle parole – di Longo nei riguardi della nomina è un buon punto di partenza. L’auspicio è quello di una definitiva nomina di un uomo che sia capace di prendersi questo tipo di responsabilità e che sappia affrontarle.

La Calabria ora potrà godersi – a meno di imprevisti – il suo nuovo Commissario della Sanità. Si augura la massima efficienza e la massima serenità al neo commissario e che possa far risalire dal baratro istituzionale e mai più farvici ricadere dentro la regione Calabria.