Claudio Luiz Rodrigues Parise Leonel, detto semplicemente Claudinho, è un calciatore brasiliano del Red Bull Bragantino

talent-scout

Claudinho è nato a Sao Vicente il 28 gennaio 1997, inizia a muovere i primi passi nelle giovanili del Santos

Il club che fu di Pelé non crede però nel piccolo fantasista e, forse proprio per i suoi 66 kg per 1 metro e 72 cm, lo cede al Corinthians. 
Qui Claudinho conclude il suo apprendistato ed inizia la carriera da professionista.

Il Timao lo presta al Bragantino per la stagione 2016/2017 del campionato brasiliano di seconda categoria. Le sue prestazioni non sono esaltanti e Claudinho viene ceduto al Santo André, prima, e al Ponte Preta dopo.

Tra il 2018 e il 2019 il destino del giovane trequartista si incrocia due volte con il Red Bull Brasil.  Il Toro rosso aveva deciso di investire in giro per il mondo per costruirsi filiali in cui far crescere giovani calciatori ed in Brasile fonda a Campinas una società del tutto nuova nel 2007.

L’obiettivo era chiaro: scalare la gerarchia del calcio brasiliano, arrivare un giorno nel Brasileirao e iniziare ad accumulare talenti da portare poi in Austria e/o nel Lipsia. Di fatto, però, non sono arrivati i risultati.
Nel Paulistao, il club ha militato per molti anni nelle divisioni inferiori, raggiungendo la serie A solo nel 2014. 

Nelle divisioni nazionali, invece, il Red Bull Brasil ha raggiunto al massimo la Serie D del Brasileirao, per poi tornare nel 2019 a disputare le divisioni “regionali”. L’esperimento dunque poteva dirsi fallito dal punto di vista del campo, e anche da quello formativo con i soli André Ramalho e Coronel arrivati a Salisburgo. La Red Bull non rinuncia però al progetto e nel 2019 rileva il Clube Atletico Bragantino.

È l’occasione giusta nel momento giusto

In breve si concretizza il cambio di casacca che cambia il destino del calciatore. Il Red Bull Bragantino disputa il massimo campionato brasiliano e Claudinho viene tenuto in grande considerazione.

Ripaga la fiducia con prestazioni di livello sempre crescente concludendo la stagione con ben 18 gol e 6 assist che permettono al RB Bragantino di piazzarsi decimo e qualificarsi per la Copa Sudamericana.    

Claudinho è un fantasista dotato di un dribbling funambolico che esegue con disinvoltura anche in spazi stretti.  Rapidissimo nel breve, paga sulla distanza lunga. Deve migliorare nella visione di gioco, soprattutto quando si abbassa a centrocampo.

Il suo pezzo forte sono le conclusioni a rete che effettua con entrambe i piedi sempre con grande precisione.     
Ne sentiremo presto parlare anche in Europa, se non altro nel circuito Red Bull tra Austria e Germania.      

error: Il contenuto è protetto da Copyright