Mercoledì di Champions League: vittoria Juve, Lazio buon pari

Il mercoledì delle italiane in Champions League

Il mercoledì di Champions League vede la Juve già qualificata affrontare la Dinamo Kiev; la Lazio invece è attesa dalla difficile sfida in Germania contro il Borussia Dortmund primo nel girone. I biancocelesti vincendo, passerebbero il turno. Ai tedeschi, invece, basta un punto. Il pericolo in caso di non vittoria per la squadra italiana può essere rappresentato dal Club Brugge.

Juventus-Dinamo Kiev

La Juventus non ha nulla da chiedere da questa partita, ma schiera quello che probabilmente è il miglior undici possibile.
La prima occasione da goal è dei bianconeri, con un colpo di testa di McKennie disinnescato dal portiere al 16’. Poco dopo Ronaldo, sugli sviluppi di un corner, liscia clamorosamente il pallone a porta vuota.
La pressione della Juve si fa insistente e al 21’ Chiesa di testa porta in vantaggio la sua squadra, complice una papera di Bushchan.
Al 31’ Ronaldo solo davanti al portiere colpisce incredibilmente la traversa!
Gli ospiti reagiscono al 41’ con un tiro da distanza ravvicinata di Tsygankov, miracoloso intervento di Szczesny.
Il primo tempo termina 1-0
Il secondo tempo vede al 55’ Bushchan compiere uno splendido intervento su Ronaldo, che poco dopo riesce finalmente a segnare raccogliendo una palla vagante in area. Trova così il 750° goal in carriera a -11 da Pelé
Al 66’ terzo goal Juve con Morata che sta vivendo un ottimo stato di forma trovando il sesto centro nelle ultime sette partite.
Finisce 3-0

Borussia Dortmund-Lazio

Attesissima partita al Signal Iduna Park, entrambe le squadre vogliono qualificarsi con un turno di anticipo.
I primi 15 minuti sono a forti tinte tedesche, ma la prima vera palla goal è di Correa al 20’ che, ben servito, calcia in porta, ma Burki para.
Al 29’ contropiede degli ospiti: cross al centro per un Acerbi solissimo, che sbaglia clamorosamente.
Un minuto prima dell’intervallo, il Borussia passa in vantaggio con Raphael Guerreiro che infila la palla tra le gambe di Reina.
Il primo tempo termina 1-0
Il secondo tempo inizia subito a ritmi alti con la Lazio che tenta di fare la partita e al 66’ gli sforzi biancocelesti sono premiati: Immobile è una sentenza e realizza dal dischetto! 1-1!
La reazione tedesca non si fa attendere e i padroni di casa sfiorano il vantaggio con Schulz due minuti dopo aver commesso lui stesso il fallo da rigore.
Finale intenso: ci prova il Dortmund prima al 78’ con Delaney, poi all’86’ col diciassettenne Belllingham; un minuto dopo invece Immobile calcia da fuori, ma Burki la toglie dall’angolino.
La Lazio rischia al 94’ di passare in vantaggio con Andres Pereira, ma ancora Burki gli nega il goal compiendo una prodezza.
Finisce 1-1, va bene al Dortmund che passa comunque il girone con un turno di anticipo ma non blinda il primato; la Lazio si gioca tutte le sue carte nell’ultimo match.

Gli altri risultati della quinta giornata di Champions League

Il gruppo E vede: alle 18:55 Krasnodar-Rennes con i padroni di casa che vincono 1-0 e si assicurano quantomeno l’accesso all’Europa League. Nell’altra gara Giroud cala il poker contro il Siviglia e regala vittoria e primato al Chelsea.
Nell’altra partita del gruppo F, quello della Lazio si sono affrontate: Club Brugge-Zenit. La squadra belga vince 3-0 e si porta a 7 punti e si giocherà la qualificazione con la Lazio.
Il Barcellona domina ancora il gruppo G andando a demolire in Ungheria il Ferencvaros con ben tre reti.
Infine nel gruppo H: Il Lipsia vince nei minuti di recupero 4-3 contro il Basaksehir, mentre il PSG in trasferta batte il Manchester 3-1. Si decide tutto all’ultima giornata con Lipsia, Psg e Utd a 9 punti. I turchi sono fuori da tutto.