Anno nuovo stessa Premier League: tanti goal

Premier-League

La Premier League del 2021

La Premier League ci augura un buon anno nuovo, con delle novità dovute all’uscita dall’UE da parte del Regno Unito. Infatti da adesso, i calciatori europei saranno considerati extracomunitari ed occuperanno uno slot a loro riservato. Potrebbero esserci grossi cambiamenti in vista in Premier e che speriamo non intacchino lo spettacolo di questo fantastico campionato.

Primo Friday Night dell’anno nuovo

La prima partita di questo 2021 è la sfida tra Everton e West Ham. L’aria d’alta classifica sembra far male alla squadra di Ancelotti che con un possesso palla sterile impensierisce ben poco gli ospiti, che all’86’ trovano la rete del definitivo 1-0 con Soucek che capitalizza al meglio una palla vagante in area. West Ham che si rilancia dopo qualche passo falso.

A seguire il Manchester United aggancia in vetta il Liverpool, che ricordiamo giocherà nel Monday Night), a 33 punti con una partita da recuperare, battendo 2-1 l’ottimo Aston Villa. Una partita equilibrata e tirata, che vede i “Red Devils” passare in vantaggio al 40’ con Martial. Il secondo tempo è un botta e risposta: al’58 Traore trova la rete del pareggio, ma tre minuti dopo B.Fernandes fissa il risultato sul definitivo 2-1 con uno splendido calcio di rigore confermato dopo controllo VAR!

Sabato all’insegna del goal

Il sabato vede nella prima partita di giornata il Tottenham tornare a vincere ed ottenere i 3 punti in casa col Leeds. Ad aprire le danze è il solito Harry Kane che dopo 29 minuti di gioco porta la sua squadra in vantaggio. Sul finire di primo tempo Son fissa il risultato sul 2-0. Nella ripresa c’è spazio per il definitivo 3-0 siglato dal belga Alderweireld. Tottenham che si porta momentaneamente 3° in classifica.

La sfida delle 16:00 vede il Crystal Palace uscire dalla crisi battendo lo Sheffield United 2-0. Avviene tutto alle due estremità del primo tempo con Schlupp che dopo 4 minuti porta i padroni di casa in vantaggio e nel recupero Eze sigla il 2-0 finale.

La sfida più bella della giornata, è il pirotecnico 3-3 tra Brighton e Wolverhampton. I padroni di casa passano in vantaggio dopo 13’ minuti con Connoly anticipando Rui Patricio. “The Wolves” rispondono e dominano la restante mezzora e trovano ben tre goal: Al 19’ Saiss trova il pareggio su splendido cross di Semedo; Al 34’ il Brighton si fa male da solo con l’autogoal di Dan Burn ed al 44’ Ruben Neves realizza un calcio di rigore, mettendo il risultato in tranquillità.

Tutto chiuso? Per niente; infatti il Brighton esce aggressivo dagli spogliatoi e al 46’ Maupay realizza dal dischetto e al 70’ viene completata la meritata rimonta grazie al colpo di testa di Dunk! Pari spettacolare ma che serve a poco ad entrambe!

Terzo successo di fila per l’Arsenal che rifila un poker all’impitente West Bromwich. Due reti per tempo: Al minuto 23’ Gunners in vantaggio con Tierney e dopo soli 5 minuti Saka trova il goal del momentaneo raddoppio. Gli ospiti non si fermano e nel secondo tempo si scatena Lacazette che tra il 60’ e il 64’ realizza la doppietta. Successo importante che porta l’Arsenal a quota 23 punti.

La prima domenica di Premier League dell’anno nuovo

La domenica non inizia nel migliore dei modi col rinvio della sfida tra Burnley e Fulham. La terza gara rinviata nelle ultime due giornate.

Tocca a Newcastle-Leicester aprire la domenica calcistica inglese. Succede tutto nel secondo tempo con gli ospiti che trovano il doppio vantaggio: prima Maddison al minuto 55’ corona una splendida azione rifinita da Vardy. Al 70’ Tielemans con un bel tiro dal limite dell’area trova lo 0-2. Il Newcastle riapre la partita con Carroll all’82’ ma non basta. Finisce 1-2. Leicester momentaneamente terzo.

Chiude, col botto, questa domenica il big match tra Chelsea e Manchester City. Gli uomini di Guardiola demoliscono i “Blues” nel primo tempo grazie alle reti al 18’ di Gundogan, al terzo centro nelle ultime cinque gare, Foden al 21’ e de Bruyne al 34’. Il Chelsea all’angolo non riesce a reagire. Il goal della bandiera arriva al 92’ con la rete del talentino Hutson-Odoi, unica nota positiva di questa giornata per il Chelsea.

error: Il contenuto è protetto da Copyright