Amazon comprerà MGM per 8,45 miliardi di dollari

Amazon

L’intero catalogo della storica casa di produzione sarà di Amazon

Amazon ha raggiunto un accordo per comprare per 8,45 miliardi MGM, tra le più famose case di produzione hollywoodiane.

L’acquisizione è la seconda più costosa della storia di Amazon. Al primo posto, quella in cui comprò, per 13,4 miliardi di dollari, la catena di supermercati Whole Foods.

Una transazione molto importante per il fascino che porta con sé MGM grazie alla produzione di immensi capolavori come Via col vento, Il mago di Oz, 2001: Odissea nello spazio. Amazon rafforza cosi il suo catalogo su Amazon Prime Video con oltre quattromila film e più di 15mila serie e programmi televisivi.

Il franchise di James Bond cosi sarà di Amazon però solo al 50%. Il restante appartiene alla Eon productions, che ha l’ultima parola su quali e quanti film fare con protagonista 007 e su chi scegliere di interpretarlo.

Un risultato alla portata di Amazon, visto che nelle sue casse ci sono oltre 70 miliardi di dollari e una capitalizzazione di mercato di oltre mille miliardi di dollari. Cosi il colosso dell’e commerce lancia la sfida alla concorrenza, Netflix, Disney+ e Discover-WarnerMedia, rispetto ai quali è indietro nella produzione di film e serie non avendo avuto un grande successo.

Amazon compra, oltre all’enorme catalogo di MGM, anche le proprietà intellettuali sui contenuti ancora controllati da MGM, e quindi la possibilità di ambientare nuove storie in vecchi “mondi narrativi”. I servizi streaming nell’ultimo anno sono diventati un’abitudine per milioni di persone e le sale lo sono diventate sempre meno, purtroppo. Sempre più frequente la distribuzione dei film sia in sala che sulle piattaforme streaming con noleggio. Quindi qualcosa che può portare sempre più profitti alla società di Bezos.

La finalizzazione dell’accordo arriverà dopo le necessarie approvazioni legislative e passaggi burocratici, ma l’accordo è considerato cosa fatta e quindi viene descritto come “definitivo”.

stefano-popolo

A title

Image Box text

STEFANO POPOLO

CEO & Founder

Classe 1993, fondatore di Ambasciator e giornalista pubblicista.
Ho pensato al nome Ambasciator per raccontare fedelmente la storia delle persone, come strumento e mezzo di comunicazione senza schieramenti. Ambasciator, non porta penna.