Adele ha rifiutato 52 milioni di dollari offerti per promuovere diete e prodotti dimagranti

adele

Adele sarebbe stata corteggiata da diversi brand per diventare testimonial di diete, stili di vita e libri di cucina

L’interprete di Someone like you ha rifiutato contratti dal valore di 52 milioni di dollari per promuovere diete, programmi alimentari e prodotti light. Il Sun ha riportato la notizia. Secondo la rivista, Adele, dopo la perdita di peso, sarebbe stata invasa dalle richieste dei brand, che la volevano come sponsor dei loro prodotti.

Adele si è mostrata irremovibile: il suo corpo non verrà mai utilizzato per fare delle pubblicità dietetiche.

Adele non farà da testimonial a diete e pacchetti di stili di vita

Una fonte vicina alla cantante ha raccontato al Sun che: “ha rifiutato categoricamente diversi accordi multimilionari, inclusi programmi dietetici, aziende alimentari, pacchetti di stili di vita vegetariani, libri di cucina, video di esercizi e persino sfilate di moda”.

Le hanno offerto di tutto pur di averla tra i testimonial, ma la cantante di successi planetari come Rolling in the deep, Rumour has it, Hello, ha rifiutato ogni offerta.

“Vuole evitare di essere un clone della Kardashian guadagnando un sacco da un’attività secondaria“.

45 chili in meno

Quando si è presentata in veste di conduttrice, al Saturday Night Live, ha sfoggiato il suo nuovo aspetto. Ha ironizzato sul suo notevole cambiamento affermando durante la trasmissione: “a causa di tutte le restrizioni per il Covid e dei divieti di viaggio, ho dovuto viaggiare leggero; così ho portato solo metà di me”.

Il segreto di Adele

Il segreto di Adele (che tanto segreto ormai non è più) per dimagrire, è stata l’unione di dieta Sirt e pilates. Molti fan si sono preoccupati vedendo questo cambiamento così radicale, ritenendola troppo magra.
Ma la personal trainer dell’artista, Camila Goodis, ha zittito tutti dichiarando che Adele non è troppo magra ed è in ottima forma.

Cos’è la dieta Sirt?

Goggins e Matter, due medici nutrizionisti, sono coloro che hanno messo a punto la famosa dieta. E’ il risultato di una ricerca scientifica e un progetto pilota che ha avuto dei risultati strabilianti.

“Di solito quando si dimagrisce si perde un po’ di grasso, ma anche muscoli: succede praticamente in ogni dieta. Se qualcuno perde 3,2 chili in una settimana con una dieta normale, potete stare certi che almeno 900 grammi sono di muscoli. Quando abbiamo verificato gli effetti della nostra dieta siamo rimasti senza parole: la massa muscolare non solo non era diminuita, ma era aumentata in media di 900 grammi”, dicono i due esperti.

Questa scoperta fu la chiave di volta che aiutò i due ricercatori a capire gli effetti dei cibi Sirt sul metabolismo: questi alimenti non solo attivano il consumo dei grassi, ma promuovono anche la crescita e la riparazione muscolare.

“Più avete muscoli – continuano Goggins e Matten – più bruciate energie, anche quando siete a riposo. Con una dieta normale invece quando dimagrite perdete grasso e quindi il vostro metabolismo rallenta”.

Gli alimenti Sirt (come thè verde, caffè, curcuma, noci, ad esempio) imitano gli effetti del digiuno e dell’attività fisica: bruciano i grassi, aumentano la massa muscolare e migliorano le condizioni generali dell’organismo.

Photo credits: @adele